Jump to content

Tomaso Lezzi

Admin
  • Content Count

    21,714
  • Joined

  • Last visited

Everything posted by Tomaso Lezzi

  1. Considera che oltre alle lamelle è giallo anche il gambo, segno che ha preso una bella gelata e da più giorni. In queste condizione si potrebbero fare almeno una ventina di ipotesi di specie e tutte sarebbero possibili o scartabili, ma senza conferma! Ciao, Tom
  2. Ciao Giovanni, mi sa che le lamelle sono gialle per il congelamento, non per la sporata. Foooorse una Russula fragilis conciata male? Tom
  3. ciao Flavio, non sono cacciatore, ma a volte sparo discretamente anche io! Personalmente ho trovato spesso Tubaria del clade di Tubaria furfuracea su legnetti e cupole di ghiande di Leccio, ed essendo spesso interrati risulta a volte difficile notare questi resti di substrato. Riguardo al fungo in discussione di dubbi anche io ne ho molti e penso come te che, come dici giustamente, solo da una foto, senza supporto di altri tipi di osservazioni, si possono fare solo delle ipotesi e impostare un piacevole dialogo in mancanza di altri funghi più "corposi" vista la stagione freddolina! Ciao, Tom
  4. ciao Flavio, Tubaria crescono anche su frustoli di legno a terra, certo quello che si vede in foto più che un frustolo è proprio un legnetto... Giovanni se non ti attrezzi di microscopio, però devi almento tenere i campioni perché qualcuno possa darci un'occhiata! Ciao, Tom
  5. Phellinus torulosus (Pers.) Bourdot & Galzin = Fuscoporia torulosa (Pers.) T. Wagner & M. Fisch.; Regione Umbria; Gennaio 2019; Foto di Tomaso Lezzi.
  6. Ciao Giovanni, Un altra possibilità potrebbe essere una Tubaria (sporata ocra, lamelle adnate, filo bianco) stressata dal freddo. Ma in queste condizioni è difficile fare delle ipotesi. Tom
  7. Ciao Flavio, e hai perfettamente ragione, sicuramente se lignicolo non può essere una Telamonia, ma poiché "a figurina" non saprei dove altro andare a sbattere la testa, e considerato che, sempre a figurina, mi sembra veramente tanto una Telamonia... ...ho considerato che il carattere "lignicolo" potesse essere non attendibile. Giovanni, hai per caso conservato un campione in modo da poter dare un'occhiata alla microscopia, per lo meno alle spore? Hai modo di controllare sul luogo di ritrovamento su una eventuale altra crescita la "lignicolosità" dei campioni? Ciao, Tom
  8. Veramente dura determinare una Telamonia "a figurina", considerato che è difficile anche con una microscopia dettagliata! Tom
  9. Ciao Giovanni, potrebbe essere una Telamonia? Tom
  10. Ciao Giovanni, se hai ancora il fungo prova a far fare una sporata su un vetrino o su un pezzo di stagnola! Tom
  11. @ Giovanni: Bravo Giovanni, devo dire che in effetti hai fatto dei progressi notevolissimi rispetto a solo uno o due anni fa! Continua così!!! @ Flavio: Come sempre sei molto modesto, anche troppo direi! Magari a vederne di più di "dilettanti" come te! Conosco molti dilettanti "non Micologi" decisamente più bravi di tanti Micologi con attestato, e direi che tu sei sicuramente uno di questi. Mi fa piacere che tu stia frequentando il corso, a me personalmente il corso Micologi ha dato un metodo più corretto e un tipo di approccio differente, e per questo ringrazio ancora i miei ex istruttori (Antonio, Andrea, Nicola, Giancarlo), con cui mantengo ancora i contatti e un dialogo riguardo allo studio di specie interessanti. Ai raduni, sui Forum e in altre occasioni Il dialogo e lo scambio di informazioni con chi ne sa di più (o di meno) è sempre un momento di confronto e di riflessione, per approfondire e per imparare a "ragionare da un punto di vista differente". Ritengo il flusso di informazioni in entrambe le direzioni di importanza fondamentale. Grazie ancora per il tuo continuo supporto nelle determinazioni e per le informazioni che condividi con tutti. Tom
  12. Mycena seynii Quél.; Regione Lazio; Novembre 2018; Foto di Tomaso Lezzi. = Mycena seynesii Quél. Crescita su pigne di Pinus radiata, a 6 metri da terra! Campioni osservati in occasione della potatura di un Pino. La potatura del Pinus radiata. Questa specie è originaria della California e si distingue facilmente dalle specie italiane per gli aghi riuniti a mazzetti di 3. Gli esemplari rinvenuti sulle pigne dei rami tagliati. ù
  13. OK per Psathyrella. Sì, possibile Psathyrella conopilus, ma bisognerebbe almeno vedere anche degli esemplari più maturi! Ciao, Tom
  14. Ciao Giovanni, come detto già nell'altro topic, senza microscopia nei Coprinus s.l. non si va molto lontano nella maggior parte dei casi! Tom
  15. Concordo con Flavio, Coprinus della sezione Domestici. Giovanni, ma quando lo prendiamo questo microscopio? Tom
  16. ciao Giovanni, Concordo con Flavio per Hemipholiota oedipus = Meottomyces dissimulans, specie che si trova anche nei periodi abbastanza freddi. A me capitava di trovarla nei parchi in città, a Roma. ciao Tom
  17. PS è importante in questo genere fare una sezione per controllare il colore della carne e l'eventuale emissione di latice. Tom
  18. Myriostoma coliforme (With.: Persoon) Corda; Regione Lazio; Dicembre 2018; Foto di Tomaso Lezzi. Tom Sezione.
  19. Cyathus olla (Batsch: Pers.) Persoon; Regione Lazio; Dicembre 2018; Foto di Tomaso Lezzi. Carpoforo a forma di coppa che contiene dei peridioli di 3-4 mm a forma di lenticchia, fissati all'interno della coppa tramite un filamento grigio. Ritrovamento su frusoli vegetali. Tom
  20. Tricholoma sulphureum (Bull.) P. Kummer; Regione Umbria; Dicembre 2018; Foto di Tomaso Lezzi. Colori scuri per il gelo notturno, ma l'odore permette di determinare comunque abbastanza facilmente questa specie.
  21. Clitocybe nebularis (Batsch: Fr.) Kummer; Regione Umbria; Dicembre 2018; Foto di Tomaso Lezzi.
×
×
  • Create New...

Important Information