Jump to content

Pietro Curti

Admin
  • Posts

    29,048
  • Joined

  • Last visited

Everything posted by Pietro Curti

  1. Leggo con interesse i primi commenti, sono del tutto interessanti e pertinenti, oltre a dare suggerimenti sicuramente preziosi. L'idea della chiusura del post con cadenza mensile e l'immediata attivazione di un post relativo al mese successivo, mi sembra ottima, la consultazione dei contributi verrebbe meglio razionalizzata. Per il movimento dei flussi informativi sulle nascite dei funghi, lascerei fare tutto al Tutor e quindi mi riferisco al trasferimento in Archivio Generale Fotografico e in Funghi da determinare, scrivere due volte lo stesso contributo non avrebbe senso, il tutor in quanto moderatore, è abilitato a funzioni che gli consentono grazie al programma di spostare un solo post dal contesto dove meglio crede. Bella discussione, continuate con i commenti ed eventuali proposte di miglioramento, ciao, Piero P.S. per il carico di lavoro ai Tutor direi che suddiviso come da base progettuale non comporta un'attività troppo onerosa, tenete conto che fino ad oggi abbiamo lavorato in due/tre a tutto questo, molti dei precedenti moderatori erano del tutto virtuali.
  2. Cari Soci e Amici, il Consiglio Direttivo dell'AMINT, facendo propri i contenuti della discussione sviluppatasi su Funghi Trovati, ha elaborato un'ipotesi di revisione, che sottopone alla valutazione di tutti per arrivare ad un riassetto condiviso della nostra attività in Forum. Trattandosi di un progetto corposo e che trasversalmente interessa l'intero assetto editoriale del Forum, invito tutti ad una lettura attenta e conseguenti riflessioni profonde, stiamo per gettare le basi per un rilancio progettuale di grande forza e spessore culturale nonchè associativo. Mi scuso per la corposità del documento, ma gli aspetti affrontati, per la loro rilevanza strategica, non potevano essere trattati con maggiore sinteticità, leggete con l'attenzione necessaria ed esprimete il vostro utilissimo e dettagliato giudizio di merito. Il Presidente Bozza Revisione Funghi Trovati: Il CD ritiene che Foto di Funghi e Funghi Trovati sono una sorta di separati in casa di quello che originariamente voleva essere la rete nazionale dei ritrovamenti. Da una parte i raccoglitori esperti e principianti che dedicano esclusivo interesse ai soli porcini (Funghi Trovati), dall'altra i micofoli e micologi che quasi imbarazzati creano i loro post in separata sede (Foto dei Funghi), in mezzo tanti sinceri appassionati di buona volontà che cercano disperatamente di tenere insieme queste due anime con scarsi risultati. La rete nazionale dei ritrovamenti è sempre stata una finalità prioritaria della nostra Associazione Micologica, deve tornare ad essere questo, lo strumento telematico consente una registrazione in tempo reale dei ritrovamenti utilissima ai raccoglitori, ai micofili e ai micologi, dobbiamo mettere insieme queste anime e sinergicamente farle collaborare alla realizzazione di un percorso e progetto comune. Dobbiamo garantire un'alimentazione costante delle nascite dei funghi per tutti i fini associativi interni; raccolta per il consumo, per il diletto, per lo studio. Dobbiamo contestualmente dare informazioni all'esterno per la divulgazione ed informazione e per promuovere al meglio la nostra Associazione. La soluzione per l'esterno in parte verrà assolta con una migliore gestione ed implementazione delle attività formative, in parte con il periodico trasferimento in Demo dei ritrovamenti e dei post contenuti in Area Soci. Per finire, potremmo stabilire che le segnalazioni monospecifiche (solo porcini) e con caratteristiche conviviali (uscite in gruppo), dovrebbero essere postate in area pubblica, anche in modo postumo, nel Forum Comunicate con il Gruppo. Discorso diverso e decisamente più scientifico per la Rete Nazionale dei Ritrovamenti e quindi per la segnalazione delle nascite dei funghi. Questa esprime fino in fondo tutto il suo potenziale informativo solo se tutti Soci con trasparenza e correttezza partecipano sistematicamente all'alimentazione dei dati, anche con semplici indicazioni descrittive se non in possesso di strumentazione fotografica. Le sistematiche segnalazione postume, generiche, vissute nel privato e nell'esclusività di piccoli gruppi, in molti casi completamente assenti, sono assolutamente esacrabili e condannabili, in contrasto con un minimo di etica e morale associativa, non possono e non devono appartenere ad un progetto di servizi e diffusione culturale e formativa della Micologia di Base alla quale miriamo come AMINT. Noi saremmo dell'avviso di eliminare Foto dei Funghi e creare un protocollo, un galateo, per la gestione di Funghi Trovati, senza fare sezioni e sottosezioni che allungherebbero il già corposo indice del Forum, creeremmo un solo topic per Regione, affidandolo ad una guida esperta (Tutor) e dove tutti andrebbero a postare secondo la provenienza del raccolto. Esempio....................dentro Funghi Trovati che potremmo trasformare in Rete Nazionale dei Ritrovamenti, sottotitolo, Nascite dei Funghi in Italia, ci sono i post a titolo: Funghi delle Marche 2004 Funghi della Lombardia 2004 Funghi della Toscana 2004 Funghi delle Emilia Romagna 2004 Funghi del Piemonte 2004 Funghi del Lazio 2004 ecc. Ognuno di questi post è affidato ad una guida esperta che effettua numerose uscite durante l'anno, tali da garantire anche in autonomia uno stato delle produzioni in atto in quel territorio, nel caso dell'esempio fatto, potrebbero essere: Piero Emilio Pablo bonni_matti titto nebularis ecc. Se la discussione dovesse far emergere un consenso di maggioranza attiveremo la ristrutturazione proponendo noi una lista di Tutor per le Regioni dove questo è possibile, per quelle dove al momento non riusciamo ad individuare nessuno, cercheremo eventuali volontari, creeremmo un primo contenitore generico, in assenza di punti di riferimento potremmo affidare in "Adozione" le Regioni scoperte ad un Tutor responsabile di altra Regione e sperare nel reperimento di nuovi Tutor in itinere durante l'anno. In caso di consenso diffuso il progetto di revisione partirebbe dal 1 Gennaio del 2005. Che cosa accadrebbe concretamente???? Piero apre il post dei ritrovamenti delle Marche all'inizio anno e sistematicamente comunica ed invia documenti in tempo reale sui ritrovamenti fatti utilizzando sempre il medesimo post (per capirci lo stesso che ha costruito quest'anno ma con informazioni maggiormente sintetiche). Se un'altro amico raccoglie funghi nelle Marche non apre un post nuovo, ma si accoda al post di Piero (Guida Tutor o come vi pare delle Marche) ed accoda la sua segnalazione e i suoi documenti fotografici nello stesso post e così via. Se Piero va a funghi in Umbria non li segnala nel suo post marchigiano, va diversamente nel post del Tutor dell'Umbria e li accoda a questo, idem se va in Trentino o in Toscana, risultato, avremmo circa 15/21 post (dipende dalle Regioni che riusciremo a coprire), con la situazione in tempo reale delle nascite micologiche in tutto il territorio nazionale, non solo, scrivendo tutti nel medesimo post crollerebbe il fenomeno dell'esibizionismo e scatterebbe automaticamente quello dell'emulazione del Tutor regionale, tutti si sentirebbero in dovere di dare informazioni costanti. In questi 15/21 post dovrebbero essere documentate le specie trovate, preferibilmente con fotografie significative, l'indicazione d'area vasta del ritrovamento (es. Pianello di Cagli (PU), il nome Genere Specie e l'indicazione di commestibilità, per il Genere e la Specie e la commestibilità, sarebbe il Tutor della Regione e del post a dare i contributi necessari quando non forniti dal raccoglitore (abilitato con funzione di moderatore, potrebbe entrare nei post per le rettifiche e precisazioni necessarie), se non riuscisse autonomamente ad inserire queste informazioni il fungo verrebbe con una funzione già attiva per i moderatori (dividi il post) spostato in Funghi da determinare, ora rafforzata con la presenza di titto, pappagno e Fefè come moderatori. Avremmo in sostanza 15/20 Tutor che dividendosi il lavoro per Regione di appartenenza, sarebbero conduttori e gestori, nonchè moderatori di tutti i funghi trovati della propria Regione, in questa sezione i dati e i commenti sarebbero limitati alle brevi indicazioni essenziali che ho precisato, il Tutor fungerebbe da vera guida di merito e metodo. Per schede descrittive più analitiche andremmo tutti a postare nelle tre sezioni Archivio Micologico Fotografico (Funghi Commestibili, Funghi Velenosi e Funghi non Commestibili o Sospetti) affidate al coordinamento di Emilio coadiuvato da nebularis, sparirebbe come detto "Foto dei Funghi" trasferendo attraverso la funzione dividi discussioni le singole specie in Archivio Generale Micologico, le schede scientifiche e di fine dettaglio verranno ricostruite da mush sul Sito Principale, in parte revisionando quelle esistenti, in parte implementandone nuove. Praticamente le foto entrerebbero in Funghi Trovati in tempo reale e con chiare e precise informazioni, si trasferirebbero in Archivio Generale Fotografico quando provviste di adeguata descrizione, verrebbero dirottate in Funghi da determinare quando il Tutor non riesce a provvedere autonomamente, Emilio e nebularis coordinanerebbero e alimenterebbero con nuovi contributi Archivio Generale Fotografico, infine mush realizzerebbe le schede micologiche di fine dettaglio nel Sito Principale e provvederebbe alla Revisione delle preesistenti secondo un format standard. Vista la corposità delle schede fotografiche che andremo ad implementare nell'Archivio Generale Fotografico nei prossimi giorni, sarà necessario che qualcuno, magari nebularis che ci sembra più avvezzo con l'uso del programma, costruisca un indice albabetico delle specie presenti nei tre gruppi con link attivi e provveda alla periodica revisione ed aggiornamento di questo indice attivo, una cosa semplice per intenderci analoga a quella che giuliano realizza costantemente nelle schede dei fiori. Tale indice con link attivi, regolarmente viene dal Presidente copiato ed implementato nel Sito Principale, questa operazione è di grande importanza per dare visibilità al lavoro prodotto e per essere interpretata con rilievo dai Motori di Ricerca della Rete Internet. Il Consiglio Direttivo
  3. Baldacci per la 36, 37 e 38 ritengo di poter interpretare una certa decorrenza degli aculei sul gambo, anche i cromatismi e il portamento robusto aggiungono elementi utili che mi portano a Hydnum repandum, per i restanti Cortinarius, senza informazioni organolettiche, non è proprio possibile esprimersi e come sai in molti casi è obbligatorio il colore della carne, la macrochimica e la microscopia, ciao, Piero
  4. Lord non resta che augurarsi un 2005 analogo, ciao, Piero
  5. Ciao Giancarlo, ho spostato le proposte dividendole per specie nella Sezione Archivio Micologico Generale Fotografico, Forum Funghi Non Commestibili o Sospetti: Funghi non Commestibili o Sospetti Appena avrò un pò di tempo provvedero ad inserirle nell'archivio dedicato del Sito Principale, ciao, Piero
  6. Ciao baldacci, cerco di darti delle opinioni determinative per quanto possibile e con gli elementi identificativi forniti ;) : 26 e 27..........sarei per un anziano Xerocomus pruinatus.........ma visto il Genere ostico come sai è un pò un azzardo. 28 e 29..........direi un Paxillus, non andrei oltre. 30.........l'habitat e l'ingiallimento vistoso depongono a favore di Tricholoma scalpturatum. 31 e 32............Cortinarius sp. 33......pochi dettagli visibili per ipotizzare qualche cosa. 34 e 35.................I residui velari sul gambo e l'habitat di ritrovamento depongono a favore di Tricholoma myomyces. Ciao e alle prossime, Piero
  7. Bentortato Giancarlo con le tue belle schede dei gioielli del bosco, ciao, Piero
  8. Caro Emilio, documenti bellissimi come mi avevi anticipato, ciao, Piero
  9. Grande Lord un anno particolarmente ricco di funghi.............e come dici..........di tantissimi nuovi amici e Soci AMINT arrivati, ciao, Piero
  10. Pablo che hai combinato???? Hai attirato determinatori come api sul miele. Direi che condivido tutto ciò che è stato detto, forse con due eccezioni, per il piccolissimo Leccinum per l'habitat e la vistosa decorazione già visibile sul gambo, sarei meglio orientato per L.quercinum e il 7 per il portamento, i cromatismi e la modesta decorazione sul gambo e cappello mi sembrerebbe maggiormente un Tricholoma brasadolanum (in questo caso sarebbero stati determinanti odore e sapore). Il 12...........percepisco un violento olezzo e una forma bitorzoluta..........ma di più non saprei dire.........ammiro il coraggio di daiano nel proporre una determinazione. Ciao Pablo Luisa, Piero
  11. Bravo baldacci, per le foto e per l'intenzione di evitare i nervosismi di mush, quando mai il povero Mauro è stato nervoso?????? Allora: foto 16 OK V.gloiocephala foto 17 OK A.aegerita foto 18..........Panaeolus sp. foto 19............onestamente non saprei cosa dire con convinzione di causa. foto 20......Hygrophorus penarius, bianco in ogni sede eccetto la base del gambo giallastra e stesse tonalità per il disco al centro del cappello, odore tipico come di latte bollito. foto 21 - 22 - 23..............sempre lui il trasformista...........Tricholoma saponaceum........colori opachi e carne alla base del gambo con sfumature rosa...........più o meno presente l'odore di detersivo. foto 24.........si vede poco..........sembrerebbe un'Otidea, sporoforo completamente fessurato ed aperto su un lato. foro 25........Hebeloma...........difficile arrivare alla specie macroscopicamente. foto 26...................Anziano Xerocomus............forse il pruinatus, superficie del cappello martellata e margine più chiaro, anche qui ormai obbligatoria la microscopia per essere certi. Ciao, Piero
  12. Bruno hai assolutamente ragione............Baldacci correggi la mia interpretazione di foto 17............nella fretta ho visto proprio male, ciao, Piero
  13. Grande Baldacci arrivo : 1 - Xerocomus pruinatus.............anche se oggi solo la microscopia può confermarlo in modo ufficiale e certo. 2 - forse lo stesso fungo. 3 - 4...........ha l'aspetto di una Rozites caparata................ma non mi quadrano affatto i cromatismi aranciati rossastri...............resto molto dubbioso. 5 - Cortinarius Sottogenere Telamonia, colori brunastri opachi e igrofano (muta colore assorbendo acqua). 6 - Sembrerebbe un L.perlatum............ma...........il fatto che si siano staccate delle placche del rivestimento esterno e la forforasità fine della decorazione, potrebbero anche far pensare al Lycoperdon furfuraceum. 7 - 8............i colori opachi e il cappello igrofano, la sensazione di percezione burrosa allo sfregamento sempre del cappello, l'abbondanza di feltro miceliare alla base del gambo che ingloga il substrato di crescita.............portano dritto a Collybia butyracea. 9 - 10.....................Russula sp. attaccata da fungo parassita. 11.............ancora C.butyracea. 12 - Mycena pura.............aspetto e trasparenze da cristallo di Murano. 13 - forse Tricholoma pseudoalbum.............i tricholomi bianchi sono molto difficili in foto e senza informazioni organolettiche. 14 - 15..............Tricholoma sulphureum, inconfondibile per i colori giallastri in ogni sede e per l'odore repellente. 16 - un porcospino che tenta di fregare un porcino a baldacci.............mentre lo stesso è distratto nel far la foto. 17 - Clavulina cristata parassitizzata o Clavulinea cinerea.............quest'ultima presenta cromatismi grigio violacei.............ma anche la bianca C.cristata se aggredita da fungo parassita può presentare analoghi cromatismi...........per dirimere la questione utile cercare un fungo giovane nei pressi, ovviamente C.cinerea a grigia violacea fin dall'esordio. 18 - Mycena polygramma............il gambo ricorda le righe di un pentagramma. 19 - direi sempre C.butyracea. 20 - OK come hai scritto. 21 - OK come hai scritto. 22 - OK come hai scritto. 23 - sempre C.butyracea 24 - Russula sp. senza informazioni organolettiche impossibile andare oltre. 25 - Clitocybe nebularis...........si sente dal forte odore..........la mia spiccata intolleranza mi procura già un'emicrania. 26 - L'enorme pseudogambo mi farebbe pensare a Lycoperdon excipuliformis. 27 - Mi sembra di vedere rami principali color salmone e apici gialli.................se è così.......forse Ramaria formosa. 28 - OK come hai scritto. 29 - ancora Xerocomus pruinatus. 30 - Tricholoma sciodes???? Più nun sò. Troppo parziali i dettagli visibili. 31 - Direi Hygrophorus eburneus.............molto diffuso in questi periodi nelle faggete. 32 - Forse Stereum hirsutum............troppo distante per essere certo. 33 - Tipico Trichooma saponaceum............altri sicuramente ci vedrebbero una varietà tipica.........ma come sai io sono piuttosto allergico alle varietà. 34 - bella foto punto...............non vorrai una determinazione spero???? 35 - ancora C.butyracea. 36 - ok come dici. 37 - ancora emicrania e qindi C.nebularis. 38 - il margine del cappello relativamente carnoso, i colori aranciati e le lamelle che si staccano a pacchetti, dicono Lepista inversa, sapore un pò astringente ed amarognolo, odore fungino lieve. E adesso................ .............per la qualità delle immagini proposte, ciao, Piero
  14. Ottimi scatti Gianni, Agrocybe aegerita in particolare, molto ben ripresa nelle varie fasi di sviluppo, ciao, Piero
  15. Grande Frank.............immagini di fuoco!!!! Piero
  16. Ottime proposte Mauro...............la classe non è acqua (anche se i funghi al 90% circa sono fatti d'acqua). Piero
  17. Ti capisco perfettamente frank............i virus dei bitorzoli olezzanti sono irrisolvibili.............vengono fuori anche con le protezioni più accurate. L'unica strategia valida che posso consigliarti è quella di continuare a mostrarci le magnifiche Boletaceae della Sardegna.............e con loro.............fai finta di nulla............ignorali............sono molto vanitosi e il tuo trascurarli sarà la punizione più severa. Piero
  18. Giu smettila con questi fungacci..............ti rovini la reputazione in città!!!! L'ultimo non è un fungo...............trattasi di una scultura neorealistica che verrà esposta alla prossima biennale di Venezia. Piero P.S. volendo potrei anche dire..........Postia stiptica in formazione............voglio vedere chi ha il coraggio di dire che si tratta di altro.
  19. Beato tu Frank............nei miei boschi i Boletus si contano con una mano.........tutti i Generi sono presenti in massa, anche con novità ed entità particolari del tutto godibili..........ma i Boletus latitano. In compenso le temperature rimangono alte e quindi...............ancora tutto è possibile, ciao, Piero
  20. Ottimi scatti Gianni...........originali e ben ideati...............bravissimo, ciao, Piero
  21. Frank............hai fatto bene...........l'aspetto non è invitante...................sono pure obesi............sicuramente alzano il colesterolo. Bellissimi gli altri..........solari, ciao, Piero
  22. Bella scheda e foto di un Lactarius che in questi giorni ci tiene grande compagnia nei boschi, ciao, Piero
  23. La delimitazione data dal rapporto altezza carne/lamelle mi è stata fornita l'anno scorso a Trento.........ovviamente dietro questo non può che esserci Marco Floriani.........per cui deduco che si tratta di un criterio speciografico del tutto attendibile, ciao, Piero
  24. Ciao baldacci, condivido perfettamente le ipotesi avanzate da pappagno, aggiungerei solo: 1 - forse meglio Lepista sordida, troppo esile e minuta per essere L.nuda 5 - senza la sezione e cioè la messa in evidenza del rapporto carne lamelle, difficile dire se R.delica o R.chloroides, il portamento robusto mi fa più pensare alla seconda, comunque più carne e meno lamelle chloroides, l'inverso delica 6 - Forse Ramaria flavescens per i rami secondari decisamente allungati pur trattandosi di un giovane esemplare. Esempio di R.chloroides..........carne in sezione nettamente superiore all'altezza delle lamelle, ciao, Piero
×
×
  • Create New...

Important Information

Terms of Use Privacy Policy