Jump to content

2008.10 - Umbria - Tutor Michelangelo


Recommended Posts

:icon_gazza:

Microscopia: spore bianche in massa, ialine al micro, da largamente ellittiche ad ovate in alcune proiezioni. Dimensioni: 6-7,5 x 3-4 micron. Basidi clavati tetrasporici, cheilocistidi banali, clavati. Gaf presenti in tutti i tessuti, epicute con peli lunghi disomogeneamente cilindrici, a volte anche flessuosi, con GAF alla base, misurati sino a 280 micron di lunghezza, non rilevati elementi imeniformi nella sub-cute.

post-127-1225301030.jpg

Link to comment
Share on other sites

Lepiota josserandii Bon & Boiffard - Foto Tomaso Lezzi

 

Ancora una specie trovata durante il miniraduno umbro-toscano, nel boschetto di Pseudotsuga. ;)

 

Caratteristiche osservate: capello colorato da disegni rosso mattone scuro, con disco fortemente colorato al centro e squamette concentriche che si diradano verso l'esterno; gambo bianco rossastro con anello rosso bruno; odore fruttato alcolico, forte; epicute con peli allungati senza ipocute, presenza di GAF; spore ellittiche, alcune faseoliformi, con parete spessa 5,2-8×3,1-4,4 Q=1,4-2,0 (60 misure).

Lepiota_josserandii_01.jpg

Link to comment
Share on other sites

Lepiota josserandii Bon & Boiffard - Foto Tomaso Lezzi

 

Per l'identificazione le prime cosa da controllare al microscopio in queste piccole Lepiota sono:

1) Osservare i peli dell'epicute: questi sono allungati, con GAF. Senza ipocute, cioè mancano i peli corti alla base dei peli lunghi.

Lepiota_josserandii_07_Peli_cuticola.jpg

Link to comment
Share on other sites

Lepiota josserandii Bon & Boiffard - Foto Tomaso Lezzi

 

Tutti questi dati ci portano alla Sez. Helveolae, SSez. Helveolinae, che comprende 3 specie:

 

L. helveola

Spore 8-10×4,5-5,5 quindi non può essere, perché le spore sono troppo grandi, e il disegno delle squamette sul cappello forma una stella.

 

L. subincarnata

Neanche questa, perché ha odore leggero, zona anulare subnulla, spore più cilindriche cioè più allungate, disegno delle squamette sul cappello più distribuito e più chiaro, cheilocistidi clavati.

 

L. josserandii

Ha odore forte, fruttato, alcolico, e zona anulare ben definita, squamette concentriche, scure, che formano un disco ben definito al centro, cheilocistidi quasi assenti. Come nei campioni raccolti.

 

Tom :):bye:

Lepiota_josserandii_25_Spore_1000x.jpg

Link to comment
Share on other sites

Guest
This topic is now closed to further replies.
 Share

×
×
  • Create New...

Important Information