Jump to content

2008.10 - Umbria - Tutor Michelangelo


Recommended Posts

Boletus pulchrotinctus

 

Oggi sotto querce

 

Cappello di colore rosa (più accentuato sul bordo)

pori gialli

viraggio al taglio blu

odore e sapore buoni

 

Gambo in alto giallo poi una striscia concolore al cappello in fondo biancastro;

reticolo quasi assente salvo un accenno nella parte superiore; presenza di macchie nere bordate di rosso

 

Ciao Stefano

 

post-9732-1224174493.jpg

 

post-9732-1224174504.jpg

Link to comment
Share on other sites

Dal Raduno di Valle Dame; versante Umbria

Mycena pura (Pers.:Fr.) Kummer, raccolta in bosco di Pseudotsuga

 

Dal TUTTO FUNGHI pag. 283:

“E’ una delle più belle specie di Mycena, per i suoi colori violetti e la carne esigua, sottile, di colore biancastro. Si tratta in assoluto di una delle specie a maggiore diffusione ecologica: può essere rinvenuta in prossimità del mare, nei boschi litoranei mediterranei, sino ai boschi di Abete montani; oltre alla diffusione, grande è la sua variabilità cromatica che ha spinto vari autori a crearne molte forme e varietà. Possibile la confusione con Mycena rosea dalla taglia più grande, con cappello a lungo campanulato-parabolico e dal colore rosa-pallido, rosa-lilla, con il gambo fragile e non fibroso.”

post-4417-1224259604.jpg

Link to comment
Share on other sites

Dal Raduno di Valle Dame; versante Umbria

Rhodocybe gemina (Fr.) Kuyper & Noordeloos

Una distinzione rigorosa tra i principali Generi rodosporei (Entoloma, Clitopilus e Rhodocybe) non può prescindere dall’osservazione al microscopio delle spore o da una conoscenza “diretta” di alcune specie. Le specie del Genere Rhodocybe hanno generalmente le seguenti caratteristiche: cappello tipicamente glabro, da convesso a depresso; lamelle adnato-decorrenti, spesso concolori al cappello; portamento collybioide o clitocyboide o tricholomatoide.

R. gemina è caratterizzata da una taglia superiore (cappello fino a 12 cm) alla media del Genere, dall’odore farinaceo variabile (rancido-aromatico) e dai colori più o meno ocraceo-rosati diffusi ovunque (più decisi sul cappello) e dal gambo sempre pruinoso-biancastro all'apice. Può somigliargli R. nitellina che è però più slanciata ma più piccola (cappello fino a 5 cm), con toni di colore più aranciati e odore di farina fresca.

Nel caso della foto la R. gemina era conosciuta “personalmente” da Tom (Angizio) :)

post-4417-1224264713.jpg

Link to comment
Share on other sites

Guest
This topic is now closed to further replies.
 Share

×
×
  • Create New...

Important Information