Tomaso Lezzi

Admin
  • Numero contenuti

    20172
  • Iscritto

  • Ultima visita

Su Tomaso Lezzi

  • Categoria
    Consiglio Direttivo AMINT
  • Compleanno 12/05/1964

Profile Information

  • Sesso
    Maschio
  • Residenza
    Roma (RM)
  • Interessi
    Grafico AMINT
    Membro CD, CSM, CSB

Visite recenti al profilo

18080 visite nel profilo
  1. Ti riposto una delle tue foto ridimensionata, come esempio, entrambe le dimensioni sono inferiori a 800×600, è salvata in jpg, pesa solo 199KB e la qualità è buona ;o) Ciao, Tom
  2. Ciao Davide, tutto il nostro Forum è andato avanti per anni con foto in jpg di ottima qualità, quindi penso che ci potrai riuscire anche tu senza che perdano qualità. Ridimensionale a 800×600 pixel e salvale in jpg, con una qualità che ti permetta di rimanere entro i 250 KB a foto. Le foto collegate da link esterni possono creare dei problemi nel Forum, ad esempio: Se viene rimossa la foto dal sito da cui è linkata, la foto sparisce anche dal Forum. Con alcuni Browser/Sistemi Operativi/Pad/Telefoni le foto con link non sono direttamente visibili, ma si vede solo un link testuale. I link ad alcuni server esterni fanno comparire delle pop up, di gusto più o meno discutibile. I link ad alcuni server esterni possono fare da porta di ingresso a virus. Esiste un regolamento, accettato all'iscrizione, che tutti ci impegniamo a seguire. Se ognuno fa come gli pare capisci bene che il Forum finisce nel caos. Tutti questi casi si sono già verificati in passato, ed è per questo che nel regolamento è proibito inserire foto con link esterni; o inserire URL di siti, senza chiedere prima l'autorizzazione. La collaborazione di tutti i soci/members ci aiuta ad avere un Forum migliore (e a trascorrere meno tempo a fare manutenzione e più tempo a giocare anche noi con le foto!) Sei quindi pregato di postare nuovamente le tue foto inserendole direttamente come allegati nel Forum AMINT, con le specifiche che ti ho descritto all'inizio, si tratta solo di capire come fare la prima volta. Grazie per la collaborazione, e buona permanenza nel Forum Tom
  3. Ciao Davide, Innanzitutto ben arrivato nel Forum. Posta foto con estensione jpg e non jp2, altrimenti il sistema non riesce a visualizzarle correttamente! Rimonta le tue foto. Ciao, Tom
  4. Ciao Esakki, I funghi non sono fatti con uno stampo, le descrizioni delle specie sono fatte di tanti caratteri che devono dare una visione di insieme. Per questo motivo non devi pensare che un carattere che torna ti dica che è quella specie, così come non devi pensare che un carattere che non torna voglia dire che non è quella specie. Bisogna sempre usare un po' di flessibilità e di esperienza per valutare i caratteri nel loro insieme. Se guardi le foto di Suillellus queletii in archivio, nella scheda che hai citato, ti potrai rendere conto della variabilità dei caratteri che hai esposto. Penso che Flavio chiedesse la sezione, che è sempre molto importante nelle Boletaceae, proprio per poter avere un buon elemento di giudizio in più. Ciao, Tom
  5. Ciao Alessandro, sì anche secondo me non è un anello, ma una malformazione di crescita dovuta quasi sicuramente al periodo siccitoso, anzi che è riuscita a crescere! ;) :D A proposito di questo momento così siccitoso, ricordo che quasi tutti i funghi in questo periodo sono "grinzosetti", ma non per questo sono tutte Russula olivacea! ;) Ciao, Tom PS beato te che almeno qualche fungo lo trovi, qui è come stare nel Deserto del Sahara. Polvere secca e basta....
  6. Carica le immagini una per post e poi rispondi a te stessa in un altro post con una seconda, terza foto, ecc Tom
  7. Ciao Federico, nessuna violazione, anzi domanda di interesse generale, che può interessare a molti! ;) Le tossine termolabili sono tossine che come dice la parola sono labili, cioè si distruggono, a una certa temperatura. Se noi facciamo seccare i funghi, la temperatura degli stessi non è detto che cambi (secchiamo in essiccatore? al sole? all'ombra?) sarebbe tra l'altro molto difficile valutare di quanto sia cambiata la temperatura durante l'essiccazione, sempre ammesso che sia cambiata! Quindi mi sentirei di dire che come regola generale le tossine termolabili NON si distruggono con l'essiccazione e che i funghi che contengono tossine termolabili non devono essere seccati, ma cotti; oppure seccati per conservarli, ma poi comunque cotti prima di consumarli. Un esempio può essere l'ex Boletus erythropus, ora Neoboletus luridiformis, ottimo commestibile, cher contiene tossine termolabili. Io abitualmente lo secco per conservarlo, poi lo faccio rinvenire quando decido di consumarlo e lo cuocio normalmente. Buono, e procedendo così, non ho mai avuto problemi con questa specie. Ciao, Tom
  8. Ciao Flavio puoi provare a contattare la Société Mycologique de France (SMF). Nella sede di Parigi hanno una lista con vendita di libri usati dove si trovano spesso testi interessanti a prezzi altrettanto interessanti. Puoi chiedere se li hanno e magari se ti possono mandare una lista aggiornata degli altri testi disponibili. http://www.mycofrance.fr/ Ciao, Tom
  9. Idaea politaria (Hübner, 1799); Regione Lazio (VT); 17/06/2017; Foto di Tomaso Lezzi. Dusky-bordered Wave Ordine LepidopteraFamiglia GeometridaeSottofamiglia Sterrhinae Tribu Idaeini Tom
  10. Hemithea aestivaria (Hübner, 1789); Regione Lazio (VT); 09/07/2017; Foto di Tomaso Lezzi. Common Emerald Ordine LepidopteraFamiglia GeometridaeSottofamiglia Geometrinae Tribu Hemitheini Tom
  11. Opisthograptis luteolata (Linnaeus, 1758); Regione Lazio (VT); 09/07/2017; Foto di Tomaso Lezzi. Brimstone Moth Ordine LepidopteraFamiglia GeometridaeSottofamiglia Ennominae Tribu Epionini Tom
  12. Una curiosità dal mondo scientifico! http://journals.plos.org/plosone/article?id=10.1371/journal.pone.0178327 Tom
  13. Mi sa che, se è lei, non la abbiamo in archivio, fai seccare il campione e tienilo d parte! Se la ri-incontri fai foto in habitat! Ciao, Tom
  14. Ciao Esakki, prova a controllare Melanoleuca verrucipes. Tom
  15. Cacyreus marshalli (Butler, 1898); Regione Lazio, Roma; 30 Giugno 2017; Foto di Tomaso Lezzi. Geranium Bronze Cacyreus marshalli su foglia di Rosa. Tom