Jump to content

Stefano Rocchi

Soci AMINT CSM
  • Content Count

    5,385
  • Joined

  • Last visited

Everything posted by Stefano Rocchi

  1. Ciao Brumo, per le prime due foto concordo per Geopora sumneriana...le altre due non saprei. Stefano
  2. Ciao Luis, come sai i generi sono difficili, io se dovessi scegliere il genere opterei per una Psathyrella sp., perlomeno i fiocchi ai bordi del cappello mi fanno pensare a questo genere. Stefano
  3. Calocybe gambosa (Fr.) Donk; Regione Umbria; Marzo 2016; Foto di Stefano Rocchi. Su prato nei pressi di Biancospino.
  4. Grazie! Tanti Auguri a Tutti! Stefano
  5. Tuber melanosporum Vittadini; Regione Umbria; Marzo 2016; Foto e microscopia di Stefano Rocchi. Descrizione Fungo ipogeo globoso con tendenza ad assumere una forma irregolare, allungata o anche reniforme. Peridio all'inizio di colore rossiccio poi a maturazione bruno-nerastro brillante, costituito da verruche a base poligonale, appiattite alla sommità; se scalfita la superficie mostra un tipico colore rugginoso. Gleba bianca negli esemplari immaturi, poi in seguito nocciola ed infine grigio nerastra, marezzata, solcata da vene sterili, molto sottili, nette, tortuose, ramificate, bianc
  6. Tanti Auguri di Buon Compleanno Stefano
  7. Si, Phlebia rufa è sinonimo di Merulius rufus e secondo indexfungorum il nome corrente è il primo. Stefano
  8. Ciao esakki! Secondo me la tua è una buona ipotesi. La forma dell'imenio (da meruloide a tendente a formare un labirinto) e i colori rosati di norma caratterizzano Phlebia rufa. Stefano
  9. Bentornato...è un piacere rivederti! Stefano
  10. Ciao Marika, in effetti come dice anche Ivo da alcuni autori è dato per commestibile, mentre da altri non commestibile; è dato per commestibile anche da Le guide des champignon che mette tra i non commestibili tante nostre specie che riteniamo mangiabili. Stefano
  11. Auguri di Buon Compleanno! Un saluto particolare a Pietro! Stefano
  12. Phellinus pomaceus (Pers.) Maire; Regione Umbria; Gennaio 2016; Foto e microscopia di Stefano Rocchi. = Phellinus tuberculosus Niemelä Sulla corteccia di un Prugno: fungo di varia forma, inizialmente resupinato, poi a mensola semicircolare di larghezza inferiore ai 10 cm, con faccia superiore dura, finemente vellutata di colore bruno-marrone e faccia fertile costituita da pori piccoli (6-8 per mm²), circolari o leggermente angolosi, ocra-cannella, cosparsi da micelio biancastro; carne brunastra, marrone, dura e legnosa; odore da giovane lievemente fungino e sapore mite. Spore da subgl
  13. Ciao Giovanni, vista la colorazione dell'imenoforo violetta, per me la tua ipotesi è corretta! Stefano
  14. Xylaria hypoxylon (Linné: Fr.) Greville; Regione Umbria; Gennaio 2016; Foto di Stefano Rocchi. Su ramo a terra di latifoglia prima dell'arrivo del freddo.
×
×
  • Create New...

Important Information