Jump to content

Stefano Rocchi

Soci AMINT CSM
  • Content Count

    5,291
  • Joined

  • Last visited

Everything posted by Stefano Rocchi

  1. Lentinellus ursinus (Fr.: Fr.) Kühner; Regione Umbria; Ottobre 2016; Foto e microscopia di Stefano Rocchi. (exsiccatum SR20161008-02) Fungo sessile con cappello a forma di conchiglia, ricoperto da una feltratura all'inizio bianca che con il tempo diviene rossiccio-brunastra; il bordo a lungo involuto, tende a divenire glabro. Lamelle all'inizio biancastre, poi crema con riflessi grigiastri; hanno il filo tipicamente seghettato. Odore leggermente fungino e sapore molto amaro. Il sapore di questo fungo è assai variabile, in letteratura viene definito come non particolare, dolce, mentolato o poco amaro. Vegeta su legni marcescenti di latifoglie. Spore 3,4-4,6 × 2,7-3,7 µm; Qm = 1,3; da subglobose ad ellittiche, amiloidi e finemente verrucose. Lentinellus castoreus (Fr.) Kühner & Maire si distingue per le diimensioni maggiori, per l'associarsi principalmente alle conifere, per la cuticola fibrillosa e non feltrata. Il filo delle lamelle seghettato. Spore 3,4-4,6 × 2,7-3,7 µm; Qm = 1,3; da subglobose ad ellittiche, amiloidi e finemente verrucose. Osservazione 1000× in acqua. Osservazione 1000× in Melzer.
  2. Bel ritrovamento! Bellissimo fungo! Complimenti! Stefano
  3. Mycena inclinata (Fr.) Quél.; Regione Umbria; Ottobre 2016; Foto e microscopia di Stefano Rocchi. (exsiccatum SR20161014-03) Descrizione Su legno marcescente di Castagno con insolita crescita isolata: cappello campanulato con evidente umbone, striato e con il bordo leggermente crenulato; lamelle un poco spaziate, annesse al gambo e biancastre; gambo fistoloso, liscio, leggermente fibrilloso, un poco bianco nella parte apicale, giallo nella parte mediana e bruno-rossiccio nella parte in basso. Odore e sapore farinosi; per alcuni autori l'odore è riconducibile anche all'olio rancido, sapone o cera di candela. Microscopia Spore 7,9-10 × 5,7-7,1 µm; Qm = 1,4, ellittiche, lisce, amiloidi e guttulate. Basidi tetrasporici. Cheilocistidi clavati e digitati, ossia con pretuberanze simili a dita. Pileipellis formato da ife parallele, con quelle superiori diverticolate. Somiglianze e varietà Mycena galericulata (Scop.: Fr.) Gray si distingue per le lamelle color crema sfumate di rosa e per il gambo grigio che si macchia di brunastro; Mycena maculata P. Karst si differenzia per le lamelle più spaziate e macchiate di bruno-rossastro in vecchiaia; Mycena tintinnabulum (Paulet) Quél. si distingue per il cappello più scuro, per le lamelle decorrenti e le spore più picciole; Mycena inclinata f. albopilea Derbsch & J.Aug. Schmitt ex Robich & Consiglio si differenzia per il suo cappello bianco. Spore 7,9-10 × 5,7-7,1 µm; Qm = 1,4, ellittiche, lisce, amiloidi e guttulate. Osservazione 1000× In Melzer. Basidi tetrasporici. Osservazione 1000× in Rosso Congo. Cheilocistidi clavati e digitati, ossia con pretuberanze simili a dita. Osservazione 1000× in Rosso Congo. Pileipellis formato da ife parallele, con quelle superiori diverticolate. Osservazione 1000× in acqua.
  4. Laccaria amethystina (Huds.) Cooke; Regione Umbria; Ottobre 2016; Foto e microscopia di Stefano Rocchi. (exsiccatum SR20161014-02) Fungo dai tipici colori blu-violetti accesi che vegeta nei boschi umidi di latifoglie e conifere. Molto igrofano, quando si asciuga ha la tendenza a divenire biancastro-lilaceo. Lamelle spaziate, larghe, spesse ed intervenate sul fondo; sono di norma ricoperte da una polverina bianca dovuta al deposito sporale. Gambo sempre violaceo ma percorso da fibrille biancastre longitudinali e furfuraceo all'apice. Spore 7,8-10,9 × 7,6-10,1 µm; Qm = 1,1, globose ed echinulate con spine lunghe più o meno 1 µm. Spore 7,8-10,9 × 7,6-10,1 µm; Qm = 1,1, globose ed echinulate con spine lunghe più o meno 1 µm. Osservazione 1000× in Melzer. Osservazione 1000× in Rosso Congo.
  5. Cortinarius caperatus (Pers.: Fr.) Fr.; Regione Umbria; Ottobre 2016; Foto di Stefano Rocchi. (exsiccatum SR20161014-01). Sotto Castagno.
  6. Suillus luteus (L.: Fr.) Roussel; Regione Umbria; Ottobre 2016; Foto di Stefano Rocchi.
  7. Tylopilus porphyrosporus (Fr. & Hök) A.H. Sm. & Thiers; Regione Toscana; Ottobre 2016; Foto di Stefano Rocchi. Workshop - Gli Aphyllophorales e la biodiversità, Riserva Naturale Biogenetica di Camaldoli (AR).
  8. Tubifera ferruginosa (Batsch) J.F. Gmel.; Regione Toscana; Ottobre 2016; Foto di Stefano Rocchi. Workshop - Gli Aphyllophorales e la biodiversità, Riserva Naturale Biogenetica di Camaldoli (AR).
  9. Polyporus tuberaster (Jacq. ex Pers.) Fr.; Regione Toscana; Ottobre 2016; Foto di Stefano Rocchi. Workshop - Gli Aphyllophorales e la biodiversità, Riserva Naturale Biogenetica di Camaldoli (AR).
  10. Phaeolus schweinitzii (Fr.: Fr.) Pat.; Regione Toscana; Ottobre 2016; Foto di Stefano Rocchi. Workshop - Gli Aphyllophorales e la biodiversità, Riserva Naturale Biogenetica di Camaldoli (AR).
  11. Ganoderma carnosum Pat.; Regione Toscana; Ottobre 2016; Foto di Stefano Rocchi. Workshop - Gli Aphyllophorales e la biodiversità, Riserva Naturale Biogenetica di Camaldoli (AR). Alla base di un Abete bianco, habitat prevalente di questo fungo che di norma si presenta munito di gambo. Il simile Ganoderma lucidum (Curtis: Fr.) P. Karst. si associa in genere a latifoglie. Ganoderma resinaceum Boud. non ha gambo o lo ha solo accennato.
  12. Ganoderma applanatum (Pers.) Pat.; Regione Toscana; Ottobre 2016; Foto di Stefano Rocchi. Workshop - Gli Aphyllophorales e la biodiversità, Riserva Naturale Biogenetica di Camaldoli (AR). Alla base di un Faggio. Una delle caratteristiche di questo lignicolo è la fragile consistenza del suo pileo.
  13. Mycena rosea (Bull.) Gramberg; Regione Umbria; Ottobre 2016; Foto di Stefano Rocchi. Fungo dal tipico cappello rosato e caratterizzato da un intenso odore rafanoide. Spore ellittiche, lisce ed amiloidi, 6,3-7,4 × 4,3-4,9 µm; Qm = 1,5. Mycena pura (Pers.: Fr.) P. Kumm. ha sempre odore rafanoide, ma si distingue per i colori del cappello su tonalità violacee e per il colore del gambo più o meno concolore al cappello. Mycena rosea lo ha in genere bianco o solo sfumato leggermente di rosa. Per alcuni autori Mycena rosea è una semplice varietà di Mycena pura. Spore ellittiche, lisce ed amiloidi, 6,3-7,4 × 4,3-4,9 µm; Qm = 1,5. Osservazione 1000× in Melzer.
  14. Mucidula mucida (Schrad.: Fr.) Pat.; Regione Toscana; Ottobre 2016; Foto di Stefano Rocchi. Workshop - Gli Aphyllophorales e la biodiversità, Riserva Naturale Biogenetica di Camaldoli (AR). Su legno di Faggio.
  15. Lycoperdon pyriforme Schaeff.: Pers.; Regione Toscana; Ottobre 2016; Foto di Stefano Rocchi. Workshop - Gli Aphyllophorales e la biodiversità, Riserva Naturale Biogenetica di Camaldoli (AR).
  16. Fomitopsis pinicola (Sw.: Fr.) P. Karst.; Regione Toscana; Ottobre 2016; Foto di Stefano Rocchi. Workshop - Gli Aphyllophorales e la biodiversità, Riserva Naturale Biogenetica di Camaldoli (AR).
  17. Boletus reticulatus Schaeff.; Regione Umbria; Ottobre 2016; Foto di Stefano Rocchi. Oggi sotto Castagno.
  18. Ciao Alessandro! Da tutti gli elementi che leggo e vedo anch'io sarei giunto alla tua stessa conclusione. Non l'ho mai trovato neppure io pertanto aspettiamo conferma! Stefano
  19. Cerioporus mollis (Sommerf.) Zmitr. & Kovalenko; Regione Toscana; Ottobre 2016; Foto di Stefano Rocchi. = Datronia mollis (Sommerf.: Fr.) Donk Workshop - Gli Aphyllophorales e la biodiversità, Riserva Naturale Biogenetica di Camaldoli (AR). Carpoforo resupinato, coriaceo, con margine ondulato, poco sporgente, grigio-nerastro, leggermente zonato e tomentoso. Imenoforo formato da pori larghi, irregolari, dedaloidi, prima ocracei ed in seguito grigio-bruni. Cresce a macchie più o meno estese in genere su legno di latifoglia. Può essere confuso con le forme resupinate di Coriolopsis gallica (Fr.: Fr.) Ryvarden, tuttavia quest'ultimo ha i pori meno irregolari e la superficie sterile più villosa.
  20. Amanita ceciliae (Berkeley & Broome) Bas; Regione Toscana; Ottobre 2016; Foto di Stefano Rocchi. Workshop - Gli Aphyllophorales e la biodiversità, Riserva Naturale Biogenetica di Camaldoli (AR).
  21. Calocera viscosa (Pers.: Fr.) Fr.; Regione Toscana; Ottobre 2016; Foto di Stefano Rocchi. Workshop - Gli Aphyllophorales e la biodiversità, Riserva Naturale Biogenetica di Camaldoli (AR).
  22. Boletus erythropus Pers.; Regione Toscana; Ottobre 2016; Foto di Stefano Rocchi. Workshop - Gli Aphyllophorales e la biodiversità, Riserva Naturale Biogenetica di Camaldoli (AR). Sotto Faggio e Abete bianco, assai diffuso. (exsiccata SR20161001_01_CAMA). La carne gialla che al taglio vira immediatamente al blu. La fitta punteggiatura rossa del gambo.
×
×
  • Create New...

Important Information